CERCA IL TUO PRODOTTO
Utilizza i filtri per trovare più facilmente il tipo di prodotto che stai cercando.

Marchi Ci sono 256 marchi

Mostrando 1 - 30 di 256 articoli
  • A.E.DOR

    Creata nel 1858 da Amédée Edouard DOR la distilleria prepara con originale e minuziosa passione i Cognac più pregiati.

  • Abate Nero

    Da oltre quarant’anni produzione artigianale rispettosa dei dettami della spumantistica classica, a partire dalla scelta dei lieviti e dal taglio delle cuvée di base, quelle che consentiranno al vino di rifermentare lentissimamente in bottiglia e trasformarsi in Abate Nero. Grazie alla posizione geografica e alla particolare morfologia alpina del territorio, presenta vigneti che si estendono dalla sponda nord del Lago di Garda fino ai confini con l’Alto Adige. Una viticoltura prevalentemente di montagna.

  • Abbazia di Novacella

    La cantina vini Abbazia di Novacella è situata nella zona vitivinicola più settentrionale dell’Italia in Alto Adige. L’altitudine (600m – 900m), il clima fresco ed i terreni ricchi di minerali sono ideali per lo sviluppo ottimale degli aromi e della sapidità dei tipici vini bianchi della Valle Isarco come il Sylvaner, il Müller Thurgau, il Kerner, il Gewürztraminer ed il Veltliner. Le varietà dei vini rossi prosperano invece nei vigneti dell’Abbazia situati più a Sud dell'Alto Adige; nella fattispecie il Lagrein nel podere Bolzanino di Mariaheim, il Kalterersee, il Pinot Nero, ed il Moscato Rosa vengono vinificati ed affinati nel podere Marklhof di Cornaiano/Appiano.

  • Adami

    Adami da oltre 90 anni produce solo Prosecco (Valdobbiadene Docg e Prosecco Doc Treviso): Adami è quindi SPECIALISTA in Prosecco, nelle sue varie tipologie ed espressioni, sia tradizionali che particolari, legate alle diversità di ogni singola collina. La zona di produzione è quella dell’Alta marca Trevigiana, con le colline più rinomate per la produzione.

  • Agostinetto

    La famiglia Agostinetto produce vino a Valdobbiadene da quattro generazioni, infatti la cantina, costruita da nonno Pietro alla fine dell'ottocento, è una delle più vecchie della zona e mantiene ancora oggi la sua struttura originaria. Si trova nel piccolo borgo di Saccol ai piedi della Bastia di Mondeserto circondata da armoniose colline in cui la vite fa da padrona. L'arte di produrre vino è stata trasmessa di padre in figlio fino ai nostri giorni, coltivando i vigneti con dedizione e rispetto per la terra. L'azienda nel corso degli anni si è evoluta introducendo moderne tecniche di produzione ma mantenendo intatta la tradizione di produrre Prosecco di altissima qualità.

  • Aimery

    Aimery Producteurs è il produttore di Aimery Producteurs Crémant de Limoux Brut 1531 , un vino spumante di Cremant de Limoux e con 12º di alcol nel volume. Amery della zona di Limoux, la regione francese ai piedi dei pirenei vinifica esclusivamente le uve del luogo e dispone di grandi cantine di affinamento. Aimery si caratterizza per prodotti di qualità superiore, con standard qualitativi ai massimi livelli.

  • Alessandri

    Alessandri è un produttore di vini ubicato nel comune di Ranzo, entroterra imperiese,  nella regione Liguria. Fortemente legata alla tradizione del territorio, l'azienda,è basata soprattutto sulla produzione del Pigato, vitigno tipico a bacca bianca profondamente radicato in questo territori.

  • Amrut

    La storia di Amrut Distillerie è antica quanto la storia dell'India indipendente. Il successo di oggi è stato possibile per la volontà della famiglia Jagdale che da generazioni si prodiga per ricercare il miglior distillato.

  • Andrea Arici

    Dal rispetto del territorio lombardo e della zona specifica dei vigneti l’azienda vinicola  Arici ha deciso di fare una scelta coraggiosa e senza compromessi: produrre Franciacorta esclusivamente non dosati.  Una scelta di trasparenza che rappresenta la vera espressione del territorio,  di fronte ad una mineralità così tagliente e intrigante si è preferito esaltarne le qualità e restare autentici, dalla terra al calice.

  • Andrea Da Ponte

    Ai piedi delle colline di Conegliano, dove le forze della natura sembrano essere ancora libere di interagire con l’uomo e dove un favoloso microclima accarezza le coltivazioni, trova posto la “conca” di Corbanese di Tarzo. Il luogo in cui, nei primi anni ottanta, Pier Liberale Fabris decide di trasferirsi lasciando lo stabilimento nel cuore di Conegliano e dando vita ad una nuova modernissima distilleria. Si dedica anche ad un’importante opera di educazione nei confronti dei piccoli produttori di Prosecco che, da quell’epoca, portano alla Da Ponte solo le vinacce appena separate dai mosti, subito raccolte nei grandi serbatoi d’acciaio a temperatura controllata. Così, al momento della distillazione, risultano ancora freschissime e gli spiriti che si ottengono sono di assoluta qualità. La qualità raffinata del “Metodo Da Ponte”.

  • AndréDelorme

    La storia del marchio ha avuto inizio durante la seconda guerra mondiale. Essendosi ferito in battaglia, André Delorme lasciò il fronte e tornò a Rully in Borgogna. Al suo ritorno nel 1942, André Delorme fonda la propria azienda. I suoi vini e spumanti rapidamente ottennero una loro reputazione e sono stati selezionati dai migliori ristoranti. Qualche anno dopo si unì il figlio all’azienda; nuovi vitigni furono piantati e la zona crebbe fino a coprire una vasta gamma di nomi, tra i più reputati nella Côte Chalonnaise. Nel corso degli anni, la reputazione dei vini della zona è andato oltre i confini francesi.
    Nel 2005 la società prese una nuova direzione: Eric Piffaut, direttore dell'azienda di famiglia Veuve Ambal, anch’essa con sede a Rully, fu assunto presso la Maison André Delorme.

  • Anfosso

    L’azienda Anfosso è di antiche origini. La produzione del Rossese di Dolceacqua deriva da uve di produzione propria dei vigneti di Soldano e San Biagio della Cima in Liguria. E’ di colore rosso rubino brillante, al naso predomina la nota fruttata di cassis e fragola di bosco.

  • Antinori

    La Famiglia Antinori si dedica alla produzione vinicola da più di seicento anni,ogni annata, ogni terreno, ogni idea che si voglia mettere in atto è un nuovo inizio, una nuova ricerca di margini qualitativi sempre più elevati. Dalle tenute in Toscana escono i più importanti e noti vini italiani.

  • Antonio Camillo

    La cantina Antonio Camillo si trova nella Maremma Toscana. Il Ciliegiolo è una delle uve che più rappresentano la Maremma, con vigneti vecchi di oltre 50 anni. Aromi di ciliegia e frutti rossi, una leggera nota di legno in sottofondo distinguono il Ciliegiolo di Antonio Camillo.

  • Arcane

    Produzione Rum, isole Mauritius.
    La canna da zucchero offre una ricchezza incredibile di aromi sottili e fresche che sono molto difficili da mantenere dopo la distillazione e il processo di invecchiamento e Arcane si distingue per questo.

  • Arnaldo Caprai

    La cantina Arnaldo Caprai viticoltore in Montefalco è una Cantina di elevazione con botti di Slavonia e barriques e un reparto di affinamento in bottiglia. La poesia, l'arte, la tecnologia, le nuove vie di comunicazione sono solo alcuni degli argomenti che accompagnano e arricchiscono i nostri vini, all'insegna dell'innovazione nella tradizione.

  • Astoria

    Nata nel 1987 da una storica famiglia di viticoltori, l’Astoria di Paolo e Giorgio Polegato,  fa della qualità uno dei suoi motivi di vanto. I prodotti Astoria sono infatti presenti nella ristorazione più esclusiva, nelle enoteche e wine bar. Astoria distribuisce i  vini prodotti nella propria Azienda Agricola “Tenuta Val De Brun” di Refrontolo,  nel cuore della zona DOCG  Conegliano – Valdobbiadene. L’Azienda lega il suo nome al prodotto per eccellenza della tradizione enologica veneta: il PROSECCO; proprio con questo vino, il Millesimato, si è aggiudicata negli anni molti riconoscimenti, tra cui il più significativo la Gran Medaglia d’Oro al Concorso Enologico Internazionale Vinitaly di Verona. Prosecco Millesimato Docg e Refrontolo Passito Docg rappresentano i gioielli di casa.

  • Baladin

    Il birrificio Baladin nasce come brewpub (produzione e mescita diretta) nel 1996 a Piozzo, piccolo paese nelle Langhe in provincia di Cuneo, per opera del suo fondatore e mastro birraio Teo Musso. Il primo impianto, autoprodotto in Belgio da Teo con l’amico Jean-Luis Dits della Brasserie à Vapeur (Pipaix – Belgio) e installato in un garage “occupato” quasi abusivamente a fianco della birreria, era stato realizzato utilizzando delle vasche per la lavorazione del latte.

  • Balter

    L’Azienda Agricola Balter a Rovereto in Trentino produce nei dieci ettari collinari le uve che producono eleganti vini. Le condizioni climatiche caratterizzate da escursioni termiche giornaliere, dal godimento del sole dal mattino fino al tramonto grazie all’esposizione a sud dei vigenti e infine dal soffio dell’Ora del Garda, vento pomeridiano che risale puntualmente tutti i pomeriggi la Vallagarina dona valore ai vini bianchi e rossi.

  • Bas Armagnac Dartigalongue

    Fondata da Pascal Dartigalongue sotto il regno di Luigi Filippo nel 1838 e tramandata di padre in figlio, la Maison Dartigalongue e' oggi la piu' antica Casa produttrice di Bas Armagnacs. La regione dell'Armagnac e' situata nel cuore della Guascogna, nella zona Sud-Ovest della Francia. La Casa Dartigalongue ha sede a Nogaro, nel cuore del Bas Armagnac e distilla solamente vini di questa zona, rinomata per la raffinatezza dei suoi Cru. Distillati con il metodo tradizionale, il lungo soggiorno in legno ne ha affinato le caratteristiche organolettiche. Le annate proposte tipicizzano le migliori qualita' dei Bas Armagnacs, nei differenti invecchiamenti.

  • Bastianich

    La profonda connessione che la famiglia Bastianich ha con il mondo vinicolo ci riporta indietro di decadi e generazioni. Risale infatti agli incontri con le più importanti famiglie di viticoltori negli anni Settanta e Ottanta e alla promozione dei migliori vini Friulani nelle carte dei vari ristoranti della Famiglia negli Stati Uniti. È stata proprio questa passione per il vino, coniugata alla volontà di riscoprire e ritrovare le proprie origini, che ha portato la famiglia Bastianich, nel 1997, a impiantare i primi vigneti a Buttrio e a Cividale del Friuli, in una delle zone più vocate d'Italia alla produzione di vini bianchi.

  • Bedin

    L’azienda agricola della famiglia Bedin sorge nel cuore della Marca Trevigiana, ai piedi del fertile comprensorio collinare del Montello e dei Colli Asolani dal quale prende il nome. Dalle migliori uve, selezionate e raccolte a mano negli antichi vigneti collinari, nasce il Prosecco Asolo DOCG superiore, fiore all’occhiello della produzione della cantina e capostipite di un’intera linea di vini frizzanti e spumanti a denominazione di origine controllata.

  • Belcorvo

    8 grandi vigneti Tra Veneto e Friuli Venezia-Giulia. La Belcorvo Tenuta si estende in 8 differenti aree viticole tra Veneto e Friuli Venezia Giulia. E il clima della zona risente della vicinanza con il mare Adriatico e i diversi tipi di terreni per lo più argillosi, ricchi di sale e fertili.

  • Bellaguardia

    Sotto ai castelli di Giulietta e Romeo, in quel di Montecchio Maggiore, alle porte di Vicenza, ci si aspetta di scoprire qualsiasi cosa tranne uno spumante metodo classico, sì quello buono, spumantizzato in bottiglia, lo Champagne italiano per dirla com’è. L’azienda agricola Bellaguardia adotta i sistemi di agricoltura sostenibile o integrata, un sistema agricolo di produzione a basso impatto ambientale . mantenendo la fertilità del suolo grazie a modeste fertilizzazioni con prodotti di base organica La produzione a ettaro è limitata in modo da ottenere un prodotto sano, e privo di residui chimici.

  • Benoit Beaufort

    In seguito al ritiro dei genitori, Claude Beaufort ha ripreso la conduzione familiare dell’azienda con sua moglie, arrivando così alla sesta generazione di viticoltori. Coltivano 4 ettari di vigna situati nel comune Grand Cru 100% di Ambonnay. Ambonnay è un piccolo paese di mille abitanti situato nella Montagna di Reims e fa parte dei 17 comuni classificati Grand Cru 100% sui 312 comuni che compongono la Champagne. Questo produttore si classifica RC (Recoltant Cooperative) perché, avendo un’azienda molto piccola, non potrebbe permettersi di acquistare macchinari all’avanguardia e per questo motivo si appoggia alla Cooperativa di Ambonnay per vinificare, dove è anche l’amministratore.   

  • BenRiach

    La distilleria BenRiach  si trova nel cuore dello Speyside una delle regioni più famose per il whisky nel nord-est della Scozia. Il suo nome deriva dal gaelico "la collina dei cervi rossi”. Fondata nel 1898 da John Duff che ha portato avanti nel corso degli anni una gamma di prodotti che ad oggi è sorprendente, sia per qualità che per la sua varietà.

  • Bepi Tosolini

    Nella Distilleria di Bepi Tosolini le lente fasi e la bassa produzione degli impianti tradizionali scandiscono il tempo della qualità da quasi un secolo. Occorre sapienza ed attenzione per separare e selezionare il “buon gusto” dal resto del distillato perchè nella produzione della grappa è questo ciò che conta. Solo la parte migliore diventa acquavite di Bepi Tosolini che firma da sempre le sue grappe d’autore.

  • Bertani

    La cantina Bertani si colloca nel mezzo di una verde conca, un luogo unico ed esclusivo nel cuore della Valpolicella Classica. Conosciuta come una delle regioni più pregiate in Italia per i suoi vigneti, il Veronese è una terra variegata e di lunga tradizione enologica che può vantare oggi il maggior numero di vini DOC della penisola. Vini la cui fama, da sempre, raggiunge il mondo, come il Valpolicella, il Soave, l’Amarone.

  • Bertrand Delespierre

    Azienda situata nel comune di Chamery, premier cru nel versante ovest della montagna di Reims. I dieci ettari di proprietà si dividono nei comuni di Chamery, Ecuil, Ville Domange, Mont Bre. Alla terza generazione di Vigneron Chantal e Didier Bertrand lavorano nel rispetto della tradizione Champenoise solamente le uve di proprietà cercando sempre di migliorare la qualità e l’eleganza dei tre cepage (pinot noir, pinot meunier e chardonnay) tipici nella zona di appartenenza.

  • Bigi

    L’attuale sede a Ponte Giulio con la sua capacità di 30.000 hl, con attrezzature di vinificazione all’avanguardia e con un grande parco di botti e barriques per l’affinamento, coniuga perfettamente le moderne esigenze tecniche di produzione con la tradizione secolare. I vigneti di proprietà (196 Ha) sono collocati nella zona “classica”, la più antica, della DOC Orvieto, vitati per il 70% a bacca bianca, sono situati sui terreni collinari di altitudine variabile tra 150 - 450 metri, tendenzialmente argillosi.

Mostrando 1 - 30 di 256 articoli